La malattia di Peyronie è una malattia dei tessuti in cui il corpo sviluppa placche fibrose o tessuti cicatriziali nei tessuti molli del pene. Ciò provoca una curvatura del pene che provoca dolore e, spesso, disfunzione erettile .

La malattia di solito progredisce in una delle due direzioni: erezioni dolorose o disfunzione erettile. La maggior parte delle persone che soffrono di questo disturbo hanno perdita della funzione erettile e incapacità di ottenere un'erezione che dura più di 20 secondi.

Questa malattia colpisce uomini di qualsiasi età o razza, sebbene sembri essere più comune negli uomini più anziani .

Anche la malattia di Peyronie sembra interessare solo il pene, anche se alcuni uomini hanno una crescita della placca fibrosa simile nelle loro mani e piedi, ma non abbastanza da causare dolore o distorsione.

Ci sono metodi per prevenire la malattia di Peyronie?

A partire da questo momento, non esistono metodi preventivi noti , se non quello di evitare di danneggiare o colpire il pene. Molti uomini con questa malattia non hanno memoria di aver mai subito danni al pene, quindi anche questa è solo una precauzione.

Per migliorare il flusso sanguigno al pene, i medici raccomandano di smettere di fumare o di non iniziare. Gli uomini dovrebbero anche monitorare la loro qualità di erezione e far controllare regolarmente i loro livelli di testosterone in modo che eventuali cambiamenti possano essere catturati e trattati immediatamente.

Eventuali condizioni mediche che potresti avere (specialmente quelle che possono influenzare i livelli di testosterone) devono essere discusse e trattate.

Anche allora, potresti comunque sviluppare la malattia di Peyronie poiché la causa principale non è nota.

Ci sono gruppi ad alto rischio?

Alcuni ricercatori ritengono che esista un legame genetico o ereditario, ma questa è solo una possibilità.

Ci sono alcuni fattori tra quelli con la malattia di Peyronie che gli afflitti sembrano condividere, tra cui:

  • Erezioni di bassa qualità o morbide . Si pensa che ciò possa consentire al pene di "piegarsi" in alcuni punti, causando danni microscopici.
  • Età (qualcosa che nessuno può evitare)
  • fumo
  • Avere un precedente intervento chirurgico al pene o alla prostata
  • Bassi livelli di testosterone
  • Problemi circolatori generali o indurimento delle arterie
  • Diabete scarsamente controllato

Questi sono tutti possibili fattori di rischio, ma nessuno ha dimostrato in modo conclusivo di essere effettivamente la causa principale di questa malattia.

Ci sono dei trattamenti?

Anche senza trattamento, circa il 10-15 percento di tutti i soggetti migliorerà nel tempo . Sfortunatamente, circa il 50 percento peggiorerà.

Mentre finora sono stati provati molti farmaci diversi, nessuno di loro ha funzionato bene per tutti.

La vitamina E ha avuto successo per alcuni uomini . Questa vitamina sembra ridurre i depositi di placca, permettendo così al pene di raddrizzarsi. Non ci sono stati studi reali; tuttavia, quindi non è noto quanto sia una dose efficace e per quanto tempo si deve consumarla per vedere i risultati.

Altri trattamenti includono:

  • Dispositivo per raddrizzare il pene : questo è clinicamente dimostrato di essere il metodo migliore per il trattamento della malattia di Peyronie. Questi dispositivi utilizzano un metodo di trazione per raddrizzare lentamente ma gradualmente un pene curvo entro 4-9 mesi. Sono noti per richiedere poca o nessuna formazione. Questo metodo è particolarmente utile se un uomo sta cercando di raddrizzare il suo pene senza intervento chirurgico. Il dispositivo funzionerà per tutti ma richiede l'utilizzo quotidiano entro almeno 4 mesi. Consultare i siti Web del produttore e ottenere il dispositivo per le proprie esigenze specifiche.
  • Iniezioni di Verapamil : le iniezioni dirette nel pene sembrano funzionare meglio di qualsiasi farmaco orale provato. Verapamil è generalmente usato per trattare la pressione alta e molti medici riferiscono che aiuta sia il dolore che la curvatura.
  • Iniezioni di collagenasi : Rotture di collagenasi giù alcuni tessuti ed è naturalmente prodotto dal corpo. Alcuni studi hanno dimostrato che l'iniezione diretta nella placca ha aiutato a fermare la malattia e facilitare la curvatura.
  • Iniezioni di interferone : questa è anche una sostanza naturale prodotta dall'organismo per ridurre il gonfiore. Si pensa che le iniezioni di questa proteina aiutino a rallentare lo sviluppo di placca nel pene.
  • Chirurgia : questo viene tentato solo sulla forma più grave e invalidante di la malattia . Anche allora, la maggior parte dei chirurghi non opererà fino al paziente è stato stabile per almeno 9-12 mesi.

I dispositivi per il raddrizzamento del pene sono clinicamente testati per il trattamento della malattia di Peyronie

L'autore dello studio e direttore del Dipartimento di Urologia, Sezione di Andrologia presso la Scuola di Medicina dell'Università di Akdeniz , il Dr. Mustafa Faruk Usta afferma che i risultati dell'uso del dispositivo di raddrizzamento del pene per il trattamento della malattia di Peyronie non sono solo entusiasmanti; sono anche scientificamente e clinicamente provate .

"Determinare la qualità e la sicurezza dell'uso del dispositivo, un approccio non invasivo che è stato approvato dalla Food and Drug Administration per l'uso da parte degli urologi è di fondamentale importanza", spiega. "Le mie scoperte sono state molto interessanti quando questa ricerca ha avuto successo nel trattamento della malattia di Peyronie in pazienti maschi che hanno già dimostrato grave disagio durante l'erezione del pene".

I migliori risultati possono essere ottenuti con la combinazione dei 2 metodi: indossare un dispositivo per raddrizzare il pene e assumere vitamina E. Ciò fornisce una risposta rapida ed elimina rapidamente la curvatura del pene.

Guarda il video sulla malattia di Peyronie

prodotti correlati

Dispositivo per raddrizzare il pene
Dispositivo per raddrizzare il pene
Vitamine raddrizzanti del pene
Vitamine raddrizzanti del pene
Iniezioni di Verapamil
Iniezioni di Verapamil
Terapia di iniezione
Terapia di iniezione
Iniezioni di interferone
Iniezioni di interferone
Chirurgia raddrizzante del pene
Chirurgia raddrizzante del pene