Se sei sessualmente attivo, puoi ottenere un STD. Anche il sesso anale o il solo contatto con i genitali può lasciarti con una malattia a trasmissione sessuale, altrimenti nota come MST.

Pensare di poter “vedere” se un’altra persona ha una MST è una falsa speranza . Il più delle volte, non puoi dirlo solo guardando. I sintomi non sono sempre così evidenti. Anche se un’altra persona sembra molto sana, può trasmetterti una MST, che potresti trasmettere a qualcun altro.

Potresti aver sentito che non puoi contrarre una MST se fai la doccia subito dopo il sesso, se bevi un certo tipo di tisana o se prendi qualche rimedio a base di erbe. Non importa quello che hai sentito, queste cose semplicemente non sono vere.

Avere una malattia a trasmissione sessuale può essere molto pericoloso. Il medico può consigliarti su come evitare queste infezioni e su come trattarle. È importante informare il medico di qualsiasi cosa possa costituire un problema prima di iniziare il trattamento.

Sesso sicuro

Il modo più importante per proteggersi dalle malattie sessualmente trasmissibili è scegliere il sesso sicuro . Questo significa usare i preservativi ogni volta che fai sesso. I preservativi possono essere acquistati presso farmacie, minimarket, farmacie e cliniche sanitarie. I preservativi sono l’unico modo per prevenire la gravidanza durante il sesso e allo stesso tempo proteggono dalle malattie sessualmente trasmissibili.

Sintomi comuni di malattie sessualmente trasmissibili

Mentre alcune malattie sessualmente trasmissibili non presentano sintomi, altre, come la gonorrea, mostrano sintomi per circa 10 giorni. Le malattie sessualmente trasmissibili più comuni e i loro sintomi sono i seguenti:

  • Tricomoniasi – Questa è una comune MST causata da un parassita unicellulare che è così piccolo che è necessario un microscopio per vederlo. Per gli uomini, il parassita ama infettare le vie urinarie e spesso non provoca sintomi per circa 28 giorni. Per le donne, possono avvertire i sintomi di prurito, bruciore, minzione dolorosa, entro 5-28 giorni.
  • Chlamydia – Questa è un’infezione batterica dei genitali. I sintomi generalmente non vengono scoperti per 2 o 3 settimane. I sintomi includono dolore addominale inferiore, dolore durante il sesso per le donne, dolore ai testicoli e secrezione dal pene per gli uomini, nonché spotting tra i periodi per le donne.
  • HIV – Questo è un virus che attacca il tuo sistema immunitario. Se non trattata, questo può portare all’AIDS. La maggior parte delle persone non presenta sintomi per circa 2-6 settimane. I sintomi in quel momento sono simili all’influenza; così tante persone non sanno di essere state infettate. Potrebbero essere necessari dai 10 ai 12 anni prima che compaiano altri sintomi.
  • Gonorrea – Questa è un’infezione batterica dei genitali. Questo può anche essere diffuso agli occhi, all’ano , alla bocca e alla gola. La maggior parte dei sintomi si verifica da 7 a 10 giorni dopo l’infezione, tuttavia, alcune persone sono note per non avere sintomi per mesi. I sintomi comuni includono una sensazione di bruciore durante la minzione, testicoli gonfi o doloranti, cicli mestruali pesanti, movimenti intestinali dolorosi e prurito nella zona anale.
  • Sifilide – Questa è un’infezione batterica che generalmente infetta i genitali, le mucose e la pelle, ma può anche coinvolgere il cervello e il cuore. La sifilide si presenta in 4 fasi distinte . Il primo stadio è una piccola piaga indolore in cui i batteri sono entrati nel corpo. Il secondo stadio include eruzione cutanea, febbre e piaghe su tutto il corpo. La terza e la quarta fase sono più complesse ma possono provocare morte o cecità.

Questo elenco non è affatto completo. Esistono molte altre malattie sessualmente trasmissibili con cui puoi essere infettato. Questi sono solo i primi 5.

Chlamydia

La clamidia di solito non provoca sintomi nelle sue fasi iniziali, ma se non trattata, l’infezione può portare a grave infiammazione pelvica, malattia infiammatoria pelvica (PID) e infertilità. È particolarmente pericoloso per le donne in età fertile quando la cervice è abbastanza acerba e il rivestimento protettivo nella vagina e nella vulva non si è ancora sviluppato.

HIV

L’HIV si trasmette attraverso il contatto con la saliva infetta, il sudore, lo sperma, il liquido vaginale o il latte materno di una persona con infezione da HIV. Il numero esatto di persone sieropositive non è noto, ma si ritiene che sia di circa 1,1 milioni negli Stati Uniti. Il Centers for Disease Control and Prevention afferma che circa 13.500 persone vengono infettate ogni anno negli Stati Uniti. Le infezioni non significano necessariamente che hai l’AIDS. Se non sei infetto dall’HIV ma pensi di esserlo, puoi prenderti cura di te stesso.

Sifilide

I sintomi della sifilide sono: febbre, brividi e mal di testa; arrossamento e gonfiore nel sito dell’infezione. Avrai spesso un risultato positivo del test su un test di gravidanza. Se soffri di sifilide, otterrai i primi segni di malattia entro 1 o 2 settimane. I sintomi compaiono di solito nelle articolazioni, nei muscoli o nei genitali. Alcune persone non hanno alcun sintomo. Dopo i primi mesi, i sintomi gradualmente svaniscono e potresti anche non sapere di avere la sifilide.

Cause comuni

In poche parole, tutte le malattie sessualmente trasmissibili vengono contratte quando una persona ha rapporti sessuali non protetti con una persona infetta . Non puoi contrarre una MST da un gabinetto, da un asciugamano, da agitazione mani o seduto accanto a qualcuno.

L’unico STD che puoi ottenere di più modo casual è l’herpes, che può essere contratta dal baciare qualcuno se hai una ferita aperta o un taglio sulle labbra o sulla bocca.

Altrimenti, tutte le altre malattie sessualmente trasmissibili sono contratte attraverso un qualche tipo di contatto sessuale.

Leggi di più

Prevention and Treatment of Common STDs

Prevenzione e trattamento delle malattie sessualmente trasmissibili comuni

Sebbene l’HIV e altre malattie sessualmente trasmissibili esistano da più di cento anni, le persone credono ancora che non accadrà a loro. Si stima che almeno la metà della popolazione mondiale avrà o avrà affrontato una MST entro…