Prima di iniziare questo articolo, vorremmo chiarire alcune idee sbagliate su cosa sia e cosa non sia l’HIV/AIDS . Può essere difficile capire come prevenire e curare qualcosa se non si è chiari su come funziona il virus e di cosa si tratta effettivamente.

HIV o AIDS?

Primo, è l’HIV il virus che porterà/può portare all’AIDS. Non puoi prendere l’AIDS. L’AIDS è semplicemente un insieme di sintomi che si verificano quando la conta dei linfociti T (CD4) di una persona scende al di sotto di 200 e non può più combattere alcuna malattia. A questo punto , si dice che una persona infetta da HIV abbia l’AIDS.

L’HIV è un virus, non un tipo di batteri.

Ciò significa che non esiste una cura allo stesso modo in cui non esiste una cura per l’influenza o il raffreddore. I virus devono avere un host vivente per moltiplicarsi e vivere, il che significa che il virus dell’HIV non può vivere per più di un minuto fuori dal corpo.

Come si diffonde l’HIV?

Si ritiene che l’HIV abbia avuto inizio in scimmie o scimmie in Africa circa 100 anni fa. Il virus è mutato fino a quando non è stato in grado di attraversare e infettare l’uomo. Nel corso degli anni, il virus ha viaggiato con gli umani fino a raggiungere Haiti nei primi anni ’60. Alla fine degli anni ’70, si era diffuso negli Stati Uniti e in altri paesi.

Questo virus si diffonde solo attraverso il contatto con fluidi corporei infetti, come sperma , sangue, secrezioni vaginali, muco rettale, latte materno e persino pre-eiaculato. Uno di questi fluidi provenienti da una persona infetta deve entrare in contatto con la mucosa di un’altra persona, attraverso un taglio o una ferita, o nel flusso sanguigno, ad esempio usando un ago.

Gli aghi condivisi dai tossicodipendenti e il sesso non protetto sono i modi più comuni di diffusione della sua malattia. Non puoi contrarre l’HIV da un contatto occasionale .

Uno dei problemi qui è che i test clinici, in particolare nelle aree rurali, spesso offrono solo test di salute di base (ad esempio la pressione sanguigna). In questo caso, i partner potrebbero non essere a conoscenza del loro stato di HIV e pertanto sono a rischio. Le persone che non sono note l’una all’altra possono facilmente trasmettere reciprocamente una malattia ematica.

Prevenzione

Sebbene l’HIV non sia curabile, la prevenzione può aiutare a evitare la trasmissione dell’HIV . Puoi evitare di diffondere la malattia e prevenire di ottenerla seguendo i seguenti suggerimenti:

  • Pratica sempre il sesso sicuro ogni singola volta
  • Usa sempre un preservativo pulito
  • Non condividere mai gli aghi con nessuno
  • In caso di gravidanza, consultare immediatamente un medico
  • Non allattare se pensi di avere l’HIV
  • Usa sempre la pellicola trasparente o le dighe quando fai sesso orale

Vaccini contro l’HIV

Il vaccino contro l’HIV è un metodo per prevenire l’infezione da HIV che utilizza virus viventi per produrre gli anticorpi protettivi nei confronti dei quali l’HIV è sensibile. Il vaccino contro l’HIV induce il sistema immunitario del corpo a produrre un anticorpo chiamato profilassi pre-esposizione (PrEP), che limita l’esposizione all’HIV durante l’uso sessuale e di droghe per iniezione.

Attualmente, ci sono due vaccini contro l’HIV negli studi sull’uomo. Mentre sono noti due principali punti deboli di questi vaccini, ci sono state poche ricerche sull’efficacia di questi vaccini. Pertanto, questi vaccini rimangono molto lontani dal raggiungere il mercato.

I ricercatori del CDC, attraverso test del vaccino, hanno confermato che il vaccino contro l’HIV ha gravi effetti collaterali.

Esistono trattamenti per l’HIV?

Mentre non esiste ancora alcuna cura, ci sono diversi trattamenti per l’HIV :

  1. Farmaci antivirali – L’ART (terapia antiretrovirale) comporta l’assunzione di diversi tipi di farmaci per impedire all’HIV di replicarsi all’interno del corpo, nonché per impedire al virus di infettare i linfociti T protettivi. Questi farmaci devono essere assunti per il resto della vita di una persona a meno che non venga trovata una cura.
  2. Cura di sé – I pazienti affetti da HIV dovrebbero prendersi cura del proprio corpo per evitare di cadere in rovina e abbassare il proprio sistema immunitario. Riposarsi a sufficienza, respirare aria fresca, fare esercizio fisico, mangiare bene, evitare di fumare, bere eccessivamente o stress sono tutti modi semplici per aiutare il corpo a rimanere forte.
  3. Keep Up Social Contacts – Studi hanno scoperto che coloro che intrattengono e mantengono interazioni sociali con amici, colleghi di lavoro, familiari e / gruppi di sostegno hanno vite più lunghe, più sane e più felici di coloro che covano da soli.

Ancora una volta, non esiste una cura per l’HIV. Dall’inizio del 2011, la Food and Drug Administration ha approvato due farmaci per il trattamento dell’HIV: il primo, Abacavir, che può essere assunto per un anno. Il secondo è Truvada, che viene assunto due volte a settimana per un anno.

L’uso a breve termine di questi farmaci, insieme ai test in corso, è considerato altamente efficace. Riducono anche il rischio di contrarre l’HIV da un bambino del 40% rispetto a quelli senza copertura.

L’obiettivo a lungo termine è sviluppare farmaci per il trattamento di adulti sieropositivi . Il problema è che non sono ancora stati sviluppati. Per ora, è necessario assumere farmaci antiretrovirali, che aiutano a tenere sotto controllo il virus dell’HIV, ma senza farmaci è impossibile prevenire la trasmissione dell’HIV.

È possibile curare l’HIV/AIDS per sempre?

La terapia antiretrovirale (ART) è un trattamento per l’HIV che dovrebbe essere iniziato non appena ragionevole dopo il rilevamento. Tre distinti farmaci per l’HIV provenienti da almeno tre diverse classi farmacologiche sono inclusi nell’ART. Ciò potrebbe implicare l’assunzione di vari medicinali durante il giorno.

Alcune persone trovano difficile assumere tutti questi farmaci, soprattutto se soffrono di uso di sostanze o problemi di salute mentale. Altri diventano resistenti a questi farmaci. Ciò indica che il virus si adatta e il farmaco non lo controlla più.

La rivista eLife ha appena pubblicato uno studio che offre un senso di speranza per la terapia dell’HIV. Secondo la ricerca, combinazioni accuratamente formulate di anticorpi ampiamente neutralizzanti, o bNAb, possono aiutare nel trattamento dell’HIV riducendo anche la possibilità che il virus si evolva per “evitare” la medicina.

Altre possibili strategie nel trattamento permanente dell’HIV includono l’editing genetico e il trapianto di cellule staminali.

prodotti correlati

Antiretroviral treatment for HIV
Trattamento antiretrovirale per l'HIV
Trattamento antiretrovirale per l’HIV